:::: MENU ::::

IL PAESE DEI BALOCCHI

Paese dei Balocchi
Elezioni 2014

IL PAESE DEI BALOCCHI

Ieri sera alcuni di noi, compreso il nostro candidato Sindaco, Luca Potì di Marti, si sono recati a Torre Giulia per assistere alla presentazione della lista del PD locale.
Il candidato Sindaco Giovanni Capecchi, persona a nostro avviso schietta e onesta, ha illustrato nel dettaglio cosa intende NON FARE nei prossimi cinque anni, in assoluta continuità con quello che non ha fatto l’amministrazione precedente, che infatti a fine serata ha ringraziato sentitamente…
Il sig. Capecchi ha esordito con un monito alle liste concorrenti, accusate di fare promesse irrealizzabili nel loro programma.
Lui invece, molto onestamente, ha ammesso a denti stretti che soldi non ce ne sono, e se ci sono sono bloccati dal patto di stabilità, provvedendo poi a elencare un cospicuo numero di interventi indispensabili da non realizzare, frazione per frazione.

Ad esempio per Montopoli intende:

– non riqualificare Arco di Castruccio, Torre di San Matteo, chiesa di San Sebastiano,
– non realizzare il secondo lotto della pavimentazione del centro storico,
– non sistemare il percorso sottofossi, il muro di via San Giovanni su cui non verrà realizzato il giardino pubblico, e
– infine non verrà valorizzato il complesso di Santa Marta.
Si è quasi scusato perché non intende riqualificare il Poggio di Rocca, ma purtroppo pare che almeno il consolidamento dei versanti verrà effettuato, ma stiamo tranquilli, in estate, dopo le elezioni, può ancora darsi che salti.

Per San Romano intende:

– non riqualificare la zona della Stazione,
– non realizzare il polo scolastico a torre Giulia,
– ma di certo FORSE verrà riqualificata la piazza davanti ai frati…

Chi è curioso di conoscere gli interventi previsti per le altre frazioni, non ce li chieda, basta che si vada a vedere gli ultimi tre o quattro programmi elettorali PD delle amministrative.

Noi non vi prometteremo di realizzare opere in particolare né potremmo farlo allo stato attuale delle cose: possiamo invece promettere di stilare insieme a voi cittadini per ogni frazione la lista delle priorità delle cose da fare, dando la precedenza in linea di principio alla opere di messa in sicurezza delle strutture.

Renderemo trasparente l’amministrazione comunicando regolarmente le cifre necessarie per la realizzazione delle opere in programma ed i fondi a disposizione per le manutenzioni, e vi faremo partecipi del modo in cui li impiegheremo. Queste promesse ci sentiamo di farle e di poterle mantenere.

Non sentiamo, come i candidati delle altre liste, la fretta di raccontarvi tutte le meraviglie che faremo, perché noi continueremo ad essere tra voi, a chiedere i vostri consigli e e suggerimenti, anche dopo eletti. Faremo gli interessi della comunità, perché siamo la comunità.

Non vi promettiamo nuove forme di partecipazione, noi siamo e saremo la partecipazione dei cittadini dentro il Comune.

Ma la cosa interessante è a nostro avviso la seguente:
il candidato Capecchi, esperto di amministrazione dell’ente locale, ha spiegato estesamente i problemi finanziari del Comune di Montopoli, dovuti alla spending review, al patto di stabilità, all‘azzeramento dei finanziamenti statali agli enti locali.
Provvedimenti decisi da chi? E quando? La risposta datevela da voi.

Nel frattempo comunque ricordiamo a tutti che oltre alle elezioni amministrative il 25 maggio ci sono le elezioni europee, e il Movimento Cinque Stelle, al contrario del Pd, chiede a gran voce la ricontrattazione delle condizioni economiche dell’Italia nell’ambito dell’Unione Europea.

Quindi crediamo che anche il sig. Capecchi, col suo buonsenso, per avere un po’ di respiro come amministratore locale nei prossimi anni, alle europee voterà Cinque Stelle. Dite di no???

Mi raccomando… ‪#‎rivotateli‬

Share Button

Leave a comment

Vuoi partecipare? Contattaci